terça-feira, 30 de agosto de 2011

Un parroco passa con i protestanti

Corriere Romagna .it

LO STRAPPO
Un parroco passa con i protestanti
Don Luca De Pero arriva a Cesena dal Montefeltro Il vescovo: «Un gesto gravissimo di attacco al dogma cattolico»

CESENA. Lascia la parrocchia di Montecerignone (Pesaro) e passa alla Chiesa evangelica protestante di Cesena. Don Luca De Pero lo ha annunciato domenica al termine della messa. Ieri la nota della diocesi del Montefeltro.
Mons. Luigi Negri, vescovo del Montefeltro, lo definisce «un gesto gravissimo di attacco al dogma cattolico e alla disciplina ecclesiastica. Ha assunto una posizione eretica quanto ai contenuti e scismatica quanto all’atteggiamento. Non è la Chiesa che lo esclude, è lui che si è autoescluso dalla comunione ecclesiale». Racconta che aveva avuto sentore di qualche frequentazione indebita di protestanti nella parrocchia e non più tardi di cinqued giorni fa era intervenuto in un lungo dialogo, alla presenza del vicario generale mons. Ciccioni e di Don Federico Bortoli. «Alla mia domanda di rispondere se egli avesse dei rapporti organici con la Chiesa evangelica di Cesena - scrive mons. Negri - o se intendesse attivarli, Don Luca ha negato. Ci troviamo, quindi, di fronte ad una volontà determinata di rompere l’unità ecclesiale e a un atteggiamento che ha provocato e provoca lo scandalo di coloro che egli avrebbe dovuto educare nell’esperienza della Chiesa e nella loro maturazione ecclesiale e umana». Poi continua: «Non ho parole per descrivere i sentimenti che si affollano nel mio cuore se non riconoscere che ancora una volta, il padre delle tenebre e della menzogna sferra un colpo grave alla nostra Chiesa. Sono certo che la protezione della Madonna, che invochiamo con così tanta devozione, ci saprà aiutare a superare quest’avvenimento tremendo e a tradurre, per quanto si potrà, questa terribile prova in un’occasione per aumentare la nostra fede in Cristo e la nostra dedizione alla Sua Chiesa».In conclusione comunica anche che, in ossequio alle disposizioni della Santa Sede, sta attivando tutte le procedure che sono previste in questi casi dal Codice di Diritto Canonico. «Il Signore abbia alla fine misericordia di chi, con quest’atteggiamento dissennato, inizia una vita negativa per sé e per coloro che, fidandosi di lui, potrebbero addirittura seguirlo».

Postar um comentário